Installare Bumblebee-Nvidia su Debian 9 Stretch

 

Installare Bumblebee-Nvidia su Debian 9 Stretch

Installare Bumblebee-Nvidia su Debian 9 Stretch

Oramai tutti i nuovi laptop hanno la doppia scheda video Intel e Nvidia, e quindi si può installare Bumblebee che supporta i laptop con tecnologia NVIDIA Optimus Praticamente si fa il rendering con Nvidia che sarà visalizzata con la scheda Intel.

Per identificare le schede:

$ lspci | grep VGA

Installazione:

# apt-get install bumblebee-nvidia primus
# dpkg --add-architecture i386
# apt-get update
# apt-get install bumblebee-nvidia primus primus-libs:i386

se si usa anche sudo aggiungere il proprio nome utente al gruppo bumbeblee:

sudo adduser $USER bumblebee
sudo reboot

per testare scheda intel:

$ glxgears -info

per testare scheda nvidia:

$ optirun glxgears -info

Errore:

dopo aver lanciato optirun io ho avuto l'errore:

error aborting because fallback start is disabled

che si risolve modificando la voce AllowFallbackToIGC in /etc/bumblebee/bumblebee.conf

$ sudo nano /etc/bumblebee/bumblebee.conf

e modificare da:

AllowFallbackToIGC=false

a

AllowFallbackToIGC=true

 

enjoy πŸ˜‰

 

Notebook HP ENVY 15-k208nl e Debian Jessie

Notebook HP ENVY 15-k208nl e Debian Jessie

Notebook HP ENVY 15-k208nl e Debian Jessie

Notebook HP ENVY 15-k208nl e Debian Jessie. Ho appena preso questo Notebook HP ENVY 15-k208nl, e sto cercando di configurarlo in modo che tutto l'hardware funzioni. Per renderlo subito operativo bisogna installare subito un kernel recente ed alcuni pacchetti. L'output del comando lspci restituisce:

edmond@debianbox:~$ lspci
00:00.0 Host bridge: Intel Corporation Broadwell-U Host Bridge -OPI (rev 09)
00:02.0 VGA compatible controller: Intel Corporation Broadwell-U Integrated Graphics (rev 09)
00:03.0 Audio device: Intel Corporation Broadwell-U Audio Controller (rev 09)
00:14.0 USB controller: Intel Corporation Wildcat Point-LP USB xHCI Controller (rev 03)
00:16.0 Communication controller: Intel Corporation Wildcat Point-LP MEI Controller #1 (rev 03)
00:1b.0 Audio device: Intel Corporation Wildcat Point-LP High Definition Audio Controller (rev 03)
00:1c.0 PCI bridge: Intel Corporation Wildcat Point-LP PCI Express Root Port #1 (rev e3)
00:1c.1 PCI bridge: Intel Corporation Wildcat Point-LP PCI Express Root Port #2 (rev e3)
00:1c.2 PCI bridge: Intel Corporation Wildcat Point-LP PCI Express Root Port #3 (rev e3)
00:1c.3 PCI bridge: Intel Corporation Wildcat Point-LP PCI Express Root Port #4 (rev e3)
00:1c.4 PCI bridge: Intel Corporation Wildcat Point-LP PCI Express Root Port #5 (rev e3)
00:1f.0 ISA bridge: Intel Corporation Wildcat Point-LP LPC Controller (rev 03)
00:1f.2 SATA controller: Intel Corporation Wildcat Point-LP SATA Controller [AHCI Mode] (rev 03)
00:1f.3 SMBus: Intel Corporation Wildcat Point-LP SMBus Controller (rev 03)
08:00.0 Network controller: Intel Corporation Wireless 3160 (rev 83)
09:00.0 Ethernet controller: Realtek Semiconductor Co., Ltd. RTL8111/8168/8411 PCI Express Gigabit Ethernet Controller (rev 10)
0a:00.0 3D controller: NVIDIA Corporation GM107M [GeForce GTX 850M] (rev ff)

quindi per installare quello che ci serve bisogna abiitare i repository backports, quindi verificare il tipo di kernel a disposizione nei repo, poiche quello installato di default, 3.16.0-4, non basta per far funzionare il notebook in maniera sufficente. Al momento il kernel backportato è il 4.5.0-0.bpo.2-amd64:

# apt-cache search linux-image
# apt-get install -t jessie-backports linux-image-4.5.0-0.bpo.2-amd64 linux-headers-4.5.0-0.bpo.2-amd64 -y
# reboot

una volta avviato il notebook col nuovo kernel bisogna installare un po di pacchetti per far funzionare la scheda video intel, quella nvidia, quella audio e la scheda wifi:

# apt-get install -t jessie-backports xserver-xorg-video-intel firmware-realtek firmware-iwlwifi firmware-linux-nonfree firmware-intel-sound intel-microcode mesa-utils
# reboot

il passo successivo sarà quello di installare Bumblebee, per avere il supporto Nvidia Optimus:

# apt-get install bumblebee-nvidia primus
# dpkg --add-architecture i386
# apt-get update
# apt-get install bumblebee-nvidia primus primus-libs:i386

se si usa anche sudo aggiungere il proprio nome utente al gruppo bumbeblee:

sudo adduser $USER bumblebee
sudo reboot

per testare scheda intel:

$ glxgears -info

per testare scheda nvidia:

$ optirun glxgears -info

Notebook HP ENVY 15-k208nl e Debian Jessie.….continua…..forse πŸ™‚

enjoy πŸ˜‰

Installare Compiz 0.9 su Debian Jessie e Mate

 

 

compiz-debianjessie-mate

 

compiz 0.9 debian jessie mate

 

 

Per i nostalgici di Compiz, la bella notizia è che la versione 0.9.12.1 su Debian Jessie e Mate funziona alla grande. Io ho installato Compiz su due pc equipaggiati con schede grafiche differenti, il primo con una Intel Corporation 4 Series, il secondo con una Nvidia GeForce 7300 SE/7200. Con tutte e due le schede non ho avuto problemi, anche se con la Nvidia ho dovuto fare una piccola correzione all'interno del menu di CCSM.

 

Installare le dipendenze:

 

# apt-get install build-essential cmake libcairo2-dev librsvg2-dev libglib2.0-dev libpng12-dev libdbus-1-dev libboost-dev libboost-serialization-dev libxml2-dev libgl1-mesa-dev libglu1-mesa-dev libwnck-dev libgconf2-dev libx11-xcb-dev libxslt1-dev libnotify-dev libmetacity-dev python-gtk2-dev libgnome-desktop-dev gnome-control-center-dev intltool cython python2.7-dev libglibmm-2.4-dev libprotobuf-dev python-pyrex xsltproc lcov gcovr libwnck-3-dev libjpeg-dev

 

Scaricare, compilare ed installare Compiz:

 

$ wget https://launchpad.net/compiz/0.9.12/0.9.12.1/+download/compiz-0.9.12.1.tar.bz2

$ tar -xf compiz-*

$ cd compiz-*

$ mkdir build && cd build

$ cmake ..

$ make -j3

# make install

# make findcompiz_install

# make findcompizconfig_install

# ln -s /usr/local/lib/python2.7/site-packages/compizconfig.so /usr/local/lib/python2.7/dist-packages/compizconfig.so

# ldconfig

 

Prima di avviare Compiz, lanciare il menu di configurazione di compiz, ccsm, per abilitare le varie impostazioni, tra cui: OpenGL, Composite, Decorazioni Finestre, Muovi Finestra, Alternative. Per chi avesse con scheda Nvidia l'errore relativo ad OpenGL objects , andare nell'apposito menu e deselezionare la voce X11 Sync objects. Per chi avesse l'errore window gtk decorator not found, significa semplicemente che in fase d'installazione non è stato correttamente compilato il decoratore. Per avviare compiz:

 

$ compiz --replace ccp

 

enjoy πŸ˜‰

 

Problema driver nouveau su Debian Jessie

 

Problema driver nouveau su Debian Jessie

 

In una nuova installazione di Debian Jessie, al primo avvio ho avuto un problema con il server X, ed andando in tty1 ho notato subito che il problema era relativo ai driver nouveau. Non ho investigato troppo sul problema, ma per chi possiede una scheda video Nvidia, può risolvere con:

 

# apt-get install nvidia-kernel-common module-assistant nvidia-glx nvidia-xconfig

# m-a -i prepare

# m-a a-i -i -t -f nvidia-kernel

# depmod -a

# nvidia-xconfig

 

Forzare la rimozione del modulo nouveau

 

# rmmod -f nouveau

 

poi:

 

# /etc/init.d/gdm3 start


Molto probabilmente l'ultimo comando non farà avviare gdm3, ma basta riavviare il pc ed il tutto funzionerà correttamente.

 

enjoy πŸ˜‰

 

(Solved) Scheda 7300GS Driver Nvidia 295.09 Beta

 

 

Già in precedenza, con i driver stable 290.10, avevo intitolato "Solved ", però ho dovuto continuare ad usare i driver nouveau, in quanto quel driver, mi procurava un fastidioso problema di righe-lettere sdoppiate. Questa scheda ha avuto dei momenti travagliati da quando si è passati a Gnome-Shell, all'inizio funzionando bene, per poi man mano, non funzionare per nulla. Dopo sei mesi di buio, si è arrivati ai 290.10, ed adesso finalmente ai driver 295.09 beta, che mi pare abbiano risolto i miei problemi. Speriamo che sia il "Solved" definitivo πŸ™‚ !

 

Download:

The 295.09 NVIDIA Accelerated Linux Graphics Driver Set for Linux/x86 is available for download via FTP.
The 295.09 NVIDIA Accelerated Linux Graphics Driver Set for Linux/x86_64 is available for download via FTP.

 

enjoy πŸ˜‰

Downgrade da Debian Sid a Debian Squeeze No Problem

 

Ecco, oggi mi sono reso conto che un downgrade da Debian Unstable (Sid) a Debian Stable (Squeeze) si può fare. Detta così sembra come aver scoperto l'acqua calda, ma IO ero convinto che ciò potesse portare dei grossissimi problemi, e quindi era da considerarsi quasi una leggenda metropolitana. Siccome solo gli stolti non cambiano idea, oggi ho deciso di togliermi questa curiosità, ed anticipo di essere stato incredibilmente sorpreso da mamma Debian πŸ™‚ . Sono partito da una Debian Sid aggiornata fino a stamattina 21/12/2011, l'obiettivo da raggiungere quindi non era semplice, dato che si trattava di fare un downgrade da Gnome 3.2 a Gnome 2.30, quindi con dei cambiamenti "epocali". Premetto che su Debian Sid, addirittura avevo un solo kernel, per chi ha due kernel, si troverà qualche problema in meno.

 

Start:

 

# echo 'deb http://ftp.it.debian.org/debian/ squeeze main' >> /etc/apt/sources.list

# nano /etc/apt/preferences

 

ed incollare:

Package: *
Pin: release a=stable
Pin-Priority: 1001

quindi:

# apt-get update && apt-get dist-upgrade -u

 

ad un certo punto ho avuto questi errori:

 

I seguenti pacchetti hanno dipendenze non soddisfatte:
 gnome-core : Dipende: dmz-cursor-theme ma non è installato
              Dipende: evolution (>= 2.30) ma non è installato
              Dipende: file-roller (>= 2.30) ma non è installato
              Dipende: gnome-about (>= 2.30) ma non è installato
              Dipende: gnome-themes (>= 2.30) ma non è installato
              Dipende: gstreamer0.10-alsa (>= 0.10.29) ma non è installato
 libnet-ssleay-perl : Dipende: libssl0.9.8 (>= 0.9.8m-1) ma non è installato
 wget : Dipende: libssl0.9.8 (>= 0.9.8m-1) ma non è installato
E: Dipendenze non trovate. Riprovare usando -f.

 

si risolve come suggerito con:

 

# apt-get update && apt-get dist-upgrade -u -f

# apt-get update && apt-get dist-upgrade -u -f

 

a questo punto mi ha avvertito che stavo eliminando il mio unico kernel, quindi mi sono parato il culo ed ho detto di NO.

 

# apt-get install -f

# apt-get update && apt-get install linux-image-2.6.32-5-amd64 linux-headers-2.6.32-5-amd64

# update grub

 

se tutto è andato bene, riavviare ed accedere in modalità ripristino, e ricordarsi di rimuovere i repo di Sid, quindi:


# apt-get update

# apt-get upgrade

 

ed inizierà di nuovo con il downgrade di un bel po di pacchetti, quindi, ancora una volta:

 

# apt-get update && apt-get dist-upgrade -u -f

 

che rimuoverà gli ultimi dieci pacchetti rimasti.

 

# apt-get install gnome-desktop-environment

# init 6

 

adesso abbiamo a tutti gli effetti una Debian Squeeze quasi perfetta, dico quasi perchè, molto sicuramente mancheranno i due pannelli, quindi vedremo solo il desktop senza poter accedere al Menu, ma fortunatamente col tasto destro del mouse, abbiamo la possibilità di aprire il terminale, quindi per riavere i due pannelli, eseguire:

 

# debconf gnome-panel

 

Finito, ed è proprio qui che mi sono meravigliato, perchè ho una Debian Squeeze originale funzionante al 100%, e considerando che da Sid a Stable di differenze attualmente ce ne sono molte, ho avuto per l'ennessima volta la riprova di quanto è "potente sicuro e flessibile" un sistema Debian (niente flame πŸ™‚ ) quindi invito qualcuno a provare, ed a smentirmi, facendo la stessa cosa con un'altra distro, con un downgrade simile (niente flame ancora πŸ™‚ )

 

ATTENZIONE:

il risultato che ho avuto funziona al 100%, ma chi si cimenta a fare una cosa del genere deve sapere come risolvere alcuni problemi, che io do per scontato. Un esempio pratico è che bisogna reinstallare i driver Nvidia, e nel caso non dovessero funzionare provare ad eliminare xorg.conf e poi riprovare, oppure passare provvisoriamente ai nouveau ecc. ecc.. Chi da Nvidia passa ai nouveau, deve ricordarsi di eliminare il file in blacklist dei nouveau che si trova in /etc/modprobe.d , lanciare X -configure, controllare xorg.conf che abbia i "nouveau" e non gli "nv" ecc. ecc. Nel caso (sicuramente) la connessione non va quando si cerca di aggiornare i repo dalla modalità di ripristino, bisogna inserire manualmente i parametri, tipo, ifconfig eth0 192.168.1.5 e poi anche dhclient, ecc. ecc. Se grub da errore, fare un apt-get install grub  In parole povere ognuno è responsabile delle proprie ca$$ate, e deve saper porvi rimedio. Credo di aver detto tutto…. quindi io non ho colpe πŸ™‚

 

ps: il comando doppio in cima non è un errore.

 

enjoy πŸ˜‰

(Solved) Scheda 7300GS Driver Nvidia 290.10 e Gnome-Shell

 

 

 

Finalmente i possessori di questa scheda, la 7300GS, possono tornare ad usare i driver Nvidia, dato che con l'ultima release, la 290.10, sono stati risolti i problemi che causavano il freeze con Gnome-Shell.

 

290.10 for Linux x86/x86_64 released
 

Release highlights since 290.06:

  • Fixed a bug that would cause OpenGL applications to crash when run with recent releases of glibc such as glibc 2.14.90.
  • Improved the performance of FBO bind operations when using Xinerama by ~30% in some cases.
  • Fixed a bug that could cause stereo corruption when driving a stereo display and a non-stereo display from the same GPU.
  • Fixed a bug that could cause display devices on a secondary GPU to get swapped between X screens when restarting the X server.
  • Fixed a bug that could result in line flickering in full-scene anti- aliasing contexts.
  • Fixed a bug that caused the physical dimensions of rotated monitors to be reported incorrectly.
  • Add support for the pre-VBO DrawArrays command in the server-side GLX driver module. The NVIDIA client-side GLX implementation never sends this command, but the server needs to support it for compatibility with other GLX client implementations.
  • Fixed a regression that caused blank/white windows when exhausting video memory on GeForce 6 and 7 series GPUs while using composited desktops.
  • Fixed a bug that caused a crash when glDrawArrays was used with a non-VBO vertex attribute array to draw on a Xinerama screen other than screen 0 using an indirect GLX context

 

The 290.10 NVIDIA Accelerated Linux Graphics Driver Set for Linux/x86 is available for download via FTP.
The 290.10 NVIDIA Accelerated Linux Graphics Driver Set for Linux/x86_64 is available for download via FTP.

 

Update 4/11/2011: purtroppo danno ancora un po di problemi.

enjoy πŸ˜‰

(Nvidia) Gallium 3D-Gnome 3 su Debian Sid

 

 

 

 

Come ho già avuto modo di dire, uso Debian Sid e da poco Gnome 3. La mia scheda Nvidia 7300 GS, con i driver proprietari mi manda in freeze gnome-shell, quindi uso i nouveau che tra l'altro vanno abbastanza bene. Per abilitare il 3D, bisogna installare i Gallium, e per installarli basta un:

 

# apt-get install libgl1-mesa-dri-experimental

 

e successivamente riavviare X.

 

Senza Gallium:

 

edmond@Debianbox:~$ glxinfo | grep 'renderer string'
OpenGL renderer string: Software Rasterizer

 

Con i Gallium:

 

edmond@Debianbox:~$ glxinfo | grep 'renderer string'
OpenGL renderer string: Gallium 0.4 on NV46

 

In questo momento sto prendendo confidenza con Gnome 3, anche se la modalita ripiego non mi dispiace, per tutta una serie di motivi tra cui compiz….però….lo sviluppo va avanti e bisogna adeguarsi……..e magari mi ci abituerò anche πŸ™‚

 

enjoy πŸ˜‰

Installare driver Nvidia al posto dei Nouveau senza riavviare

 

 

 

 

In una nuova installazione di Debian, e non solo, il server X si avvia usando i driver Nouveau, ma spesso e volentieri la prima cosa che si fa è quella d'installare i driver Nvidia. Io generalmente uso scaricarli direttamente dal sito, e procedere poi con l'installazione. Di default il driver nvidia controlla la presenza del modulo nouveau e quindi ti avvisa della necessità che questo venga messo in blacklist., a questo punto però bisogna riavviare per poter continuare l'installazione del driver nvidia, oppure, cercare di rimuovere il modulo con il comando rmmod nouveau che chiaramente non rimuoverà il modulo perchè è in esecuzione, allora bisogna forzare la procedura, quindi, rmmod -f nouveau ed il modulo viene rimosso, quindi si può procedere con l'installazione del driver nvidia, senza reboot.

 

enjoy πŸ˜‰

(Errori Nvidia) Received signal SIGTERM: Aborting

 

A volte installando i driver ufficiali Nvidia, può capitare, proprio come è successo a me ieri sera, di ricevere il seguente errore: "Received signal SIGTERM; aborting", questo errore di solito è dovuto al fatto che precedentemente sono stati installati i driver Nvidia con altri metodi. Per ovviare a questo errore bisogna disinstallare completamente tutti i pacchetti relativi ai driver nvidia, compreso libgl1-nvidia-alternatives.

 

enjoy πŸ˜‰