Failed to initialize HAL

Gli ultimi aggiornamenti sulla mia Debian Lenny, devono avergli fatto male dato che avviando il pc mi è apparsa la finestrella con su scritto Failed to initialize HAL. Infatti avevo problemi con il montaggio delle  periferiche e quindi il problema andava ricercato in dbus e hal  Ho iniziato subito rimettendo il symlink al runlevel di default::

# update-rc.d -f dbus remove

# update-rc.d -f hal remove

# update-rc.d dbus defaults

# update-rc.d hal defaults

ma non ha funzionato, infatti dopo avere riavviato è apparsa la solita finestrella. La soluzione era molto più semplice e cioè quella di reinstallare HAL.

Wajig escludere pacchetti deb

A volte capita di volere lasciare un pacchetto alla stessa versione, per non avere successivi problemi con dipendenze

o malfunzionamenti. Le distribuzioni che usano Apt hanno la possibilità di mettere in attesa questi pacchetti, per poi

reinstallarli in un secondo momento. Tutto questo evita la fastidiosa comparsa dell’ avviso continuo di update. Una

delle possibiltà può essere quella offerta da Wajig, un programma a riga di comando che si appoggia a Dpkg e Apt.

# apt-get install wajig

Una volta che il programma è installato, è possibile mantenere un pacchetto, in modo che venga ignorato da Apt,

in questo modo:

# wajig hold nome_pacchetto

Quando si vuole sbloccare il pacchetto:

# wajig unhold nome_pacchetto

Per visualizzare l'elenco dei pacchetti in attesa:

# wajig list-hold

 

Montare immagini (ISO,BIN,CUE,NRG,MDF,IMG/CCD,DAA) in Debian

Avere la possibilità di montare un file di immagine senza masterizzarlo a volte risulta molto comodo.

Ci sono diversi formati, e montarli è abbastanza semplice.

Immagine ISO:

mount -t iso9660 -o loop archivio.iso /directory/di/montaggio

 

Immagine BIN e Cue

Per poter montare questo tipo di immagine prima bisogna convertirla in ISO.

apt-get install bchunk

bchunk archivio.bin archivio.cue nuovoarchivio.iso

Una volta trasformato in ISO:

mount -t iso9660 -o loop archivio.iso /directory/di/montaggio

 

Immagine NRG

Non c’è bisogno di convertirla in ISO

mount -t iso9660 -o loop,offset=307200 immagine.nrg /directory/di/montaggio

Se si volesse convertire:

apt-get install nrg2iso

nrg2iso archivo.nrg nuovoarchivio.iso

 

Immagine MDFe MDS

Anche qua bisogna prima convertire in Iso

apt-get install mdf2iso

mdf2iso archivio.mdf nuovaimmagine.iso

 

Immagine IMG

Convertiamo in ISO

apt-get install ccd2iso

ccd2iso immagine.img immagine.iso

 

Immagine DAA

Il formato DAA è quello che utilizza  Poweriso. Anche in questo caso bisogna prima convertirlo in ISO.

wget http://poweriso.com/poweriso.tar.gz

tar -zxvf poweriso.tar.gz

convertiamo in ISO con:

./poweriso convert immagine.daa -o nuovaimmagine.iso

Tutti i formati di immagine convertiti in ISO, si montano con:

mount -t iso9660 -o loop archivio.iso /directory/di/montaggio

 

 

Amministrare la banda con Trickle

 

Trickle si incarica di limitare l’uso della banda sia in download che in upload di una applicazione specifica.

Questo può essere molto utile se nel contempo si volesse continuare a navigare senza avere la banda satura.

Si puo usare con programmi tipo: Deluge, Amule, apt-get upgrade ecc ecc. Trickle è presente nei repository Debian.

Esempio:

trickle -u 5 -d 12 apt-get upgrade

In questo caso si incarica di limitate apt-get upgrade in upload a 5 kbps  ed in download a 12 kbps,

oppure:

trickle -d 50 deluge

Deluge utilizzerà solo 50kbps. Per altre opzioni consultare il man.

 

Edmond's Weblog su BongoLinux

 

 

Dopo Linuxfeed ho chiesto l’aggregazione del mio blog a BongoLinux e sono stato subito accontentato. Il motivo è sempre lo stesso, e cioè condividere con altri le esperienze  fatte in tutti questi anni di Gnu-Linux. Questo è l’unico motivo dato che sul mio blog non vi sarà MAI presente pubblicità. Del resto è un qualcosa che faccio per passione, dato che il lavoro che svolgo non ha niente a che fare con questo mondo e mi occupa fino a tarda sera.

BongoLinux e’ un portale di news, articoli, e recensioni dal mondo del software libero, raccolti dai feed dei blog iscritti. Offre diversi strumenti come la classifica o il bongoroll , Per altre info rimando qua.

 

PeaZip gestore di archivi

 

 

 

 

 

PeaZip è un software cross-platform open source di archiviazione compressione e crittografia. il suo formato nativo Pea

implementa oltre alla compressione, lo split, la crittografia ed il controllo integrità.

PeaZip crea archivi:

7Z, SFX, ARC/WRC, BZ2, GZ, LPAQ, PAQ, PEA, QUAD, TAR, UPX, ZIP

Legge: 

7Z, ARC/WRC, ACE, ARJ, BZ2/TBZ2, CAB, CHM, CPIO, DEB, GZ/TGZ, ISO, JAR/EAR/WAR, LZH, NSIS, OOo, PAK/PK3/PK4, PAQ, PEA, PET/PUP, QUAD, RAR, RPM, SLP, TAR, WIM, XPI, Z/TZ, ZIP

Software ottimo e molto potente.

Formato | DEBRPM  |  TGZ |

 

Netspeed applet per Gnome

 

 

 

Netspeed è un applet per Gnome utilissimo per controllare la velocità di banda.  Molto utile quando si usano programmi p2p

per poter verificare la velocità di download. Ha bisogno di poche configurazioni ed è presente nei repository. Una volta

installato basta aggiungerlo al pannello, si trova sotto la voce Network Monitor.

Vnstat per monitorare la rete

Vnstat è un ottimo tool open source per monitorare la propria rete. Non è uno sniffer, si occupa soltanto di memorizzare in un file db, le informazioni presenti in /proc. Si può usare in maniera testuale e non solo, senza i privilegi di root. Per installarlo basta un:

apt-get install vnstat libgd2-xpm

Per avere un interfaccia grafica:

wget http://www.sqweek.com/sqweek/files/vnstat_php_frontend-1.4.tar.gz

lo scompattiamo in /var/www

cd /var/www

tar xvzf vnstat_php_frontend-1.4.tar.gz

Per comodità cambiamo il nome

 mv vnstat_php_frontend-1.4 vnstat

A questo punto incominciamo a creare il db, a secondo dal numero di interfaccia e dal nome:

vnstat -u -i eth0

oppure

vnstat -u -i eth0 && vnstat -u -i eth1

Dopo 5 minuti dando da terminale vnstat, iniziamo a vedere le statistiche. Per vederle in maniera più comoda:

http://localhost/vnstat/