Dual Boot Debian FreeBSD Grub-Efi

 

Dual Boot Debian FreeBSD Grub-Efi

 

Dual Boot Debian FreeBSD Grub-Efi. Dopo l'installazione di FreeBSD a fianco di altri OS, se si utilizza Grub come bootloader, bisogna configurarlo correttamente per riuscire a fare il boot da FreeBSD. Utlizzando l'installer UEFI di FreeBSD, verrano create tre partizioni:

 

root@debianbox:/home/edmond# fdisk -l

Disk /dev/sda: 232.9 GiB, 250059350016 bytes, 488397168 sectors
Units: sectors of 1 * 512 = 512 bytes
Sector size (logical/physical): 512 bytes / 512 bytes
I/O size (minimum/optimal): 512 bytes / 512 bytes
Disklabel type: gpt
Disk identifier: 1473D773-9A10-427F-814C-A04A354C6E1B

Device         Start       End   Sectors  Size Type
/dev/sda1       2048    391167    389120  190M EFI System
/dev/sda2     391168  98047999  97656832 46.6G Linux filesystem
/dev/sda3   98048000 101953535   3905536  1.9G Linux swap
/dev/sda4  101953536 101986303     32768   16M Microsoft reserved
/dev/sda5  101986304 220737535 118751232 56.6G Microsoft basic data
/dev/sda6  220737536 269565951  48828416 23.3G Linux filesystem
/dev/sda7  269565952 269975551    409600  200M EFI System
/dev/sda8  269975552 301432831  31457280   15G FreeBSD UFS
/dev/sda9  301432832 305627135   4194304    2G FreeBSD swap

Disk /dev/sdb: 232.9 GiB, 250059350016 bytes, 488397168 sectors
Units: sectors of 1 * 512 = 512 bytes
Sector size (logical/physical): 512 bytes / 512 bytes
I/O size (minimum/optimal): 512 bytes / 512 bytes
Disklabel type: gpt
Disk identifier: C1A781CD-2BE7-4BC5-8FC1-081B44BB5144

Device        Start      End  Sectors  Size Type
/dev/sdb1      2048   391167   389120  190M EFI System
/dev/sdb2    391168 31641599 31250432 14.9G FreeBSD UFS
/dev/sdb3  31641600 35547135  3905536  1.9G Linux swap

non avendo problemi di spazio non ho bisogno di spostare il contenuto della partizione /dev/sda7 EFI in /dev/sda1 EFI, quindi per poter avviare FreBSD bisogna creare un menuentry corretto per Grub:

# nano /etc/grub.d/40_custom

che deve essere come sotto:

menuentry "FreeBSD" {
insmod part_gpt
insmod fat
set root='hd0,gpt7'
chainloader /EFI/BOOT/BOOTX64.EFI

nel mio caso la partizione EFI FreeBSD è su /dev/sda7, quindi é la che deve puntare il menuentry.

# update-grub && grub-mkconfig
# reboot

enjoy πŸ˜‰

 

(Errore apt) Problem with MergeList /var/lib/apt/lists

 

Questo errore mi è capitato poco fa, dopo aver installato Debian GNU/kFreeBSD testing, ma può succedere con tutte le distro che usano apt. L'errore completo apparso nel terminale, è il seguente:

 

E: MMap dinamica esaurita. Aumentare la dimensione di APT::Cache-Limit. Il valore attuale è: 25165824 (man 5 apt.conf).
Lettura elenco dei pacchetti… Errore
E: MMap dinamica esaurita. Aumentare la dimensione di APT::Cache-Limit. Il valore attuale è: 25165824 (man 5 apt.conf).
E: Si è verificato un errore nell'elaborare grcm (NewFileDesc1)
E: Problem with MergeList /var/lib/apt/lists/debian.fastweb.it_debian_dists_wheezy_main_i18n_Translation-pt
E: L'elenco dei pacchetti o il file di stato non può essere letto o aperto.
 

 

si risolve con:

 

# rm /var/lib/apt/lists/* -vf

# apt-get update

 

 

enjoy πŸ˜‰

Kernel 2.6.39 e scrittura UFS (finalmente)

 

 

 

Nei giorni scorsi è stato rilasciato il kernel 2.6.39, dove sono state introdotte alcune novità, ed alcuni miglioramenti. Rimando alla lettura degli articoli su Ossblog e su Oneopensource, anche se si meritano una tirata di orecchie tutti e due πŸ™‚ per non aver ricordato che dal kernel 2.6.39 si ritorna ad avere la possibilità di  lettura/scrittura del filesystem UFS, cosa che non era più possibile negli ultimi kernel, tanto è vero che io tenevo installato un kernel 2.6.36, per poter accedere alla partizione UFS della mia Debian Gnu/kFreeBsd. Per abilitare questa opzione rimando ad una guida che ho fatto qualche tempo fà, oppure attendere qualche ora che inserirò il kernel 2.6.39 nel mio repository.

 

update:(22/05) attendo ad inserire il kernel, poichè sto riscontrando alcuni problemi, tra cui compiz che fa crashare X.

 

enjoy πŸ˜‰

Debian GNU/kFreeBSD consiglio post installazione

 

 

 

 

Scrivo due righe sui primi passi da seguire dopo l'installazione di Debian GNU/kFreeBSD. Mi limiterò a dare dei piccoli consigli  per un utilizzo immediato senza crash di programmi, e man mano aggiornerò con ulteriori post. Tengo a precisare che quello che scrivo è frutto di problematiche che ho avuto io sulla mia kFreeBsdBox. Inizio subito con un monito πŸ™‚

 

  1. Non aggiornare da kFreeBsd Squeeze a kFreeBsd Wheezy, perchè ci sono problemi di dipendenze ed il sistema risulta instabile e non gestibile.
  2. Problemi con Gnash (flash) con conseguente crash del browser Iceweasel e non solo.
  3. Verificare all'avvio che qualche processo non porti la cpu al massimo.
  4. Synaptic non si avvia
  5. Audio ed icona non funzionanti
  6. Problema con il mount partizione ufs da Linux

 

per il momento mi fermo quà, ed indico le soluzioni da adottare. Per quanto riguarda il consiglio num.1, mi sembra abbastanza chiaro, quindi non avventurarsi, a meno chè non si è disposti a pagarne le conseguenze ;). Per quanto riguarda il problema con Gnash, consiglio:



# apt-get remove gnash gnash-common browser-plugin-gnash

 

quindi utilizzare provvisoriamente i repo Sid:

 

deb http://debian.fastweb.it/debian/ sid main

 

quindi poi:

 

# apt-get update

# apt-get install gnash gnash-common browser-plugin-gnash

 

a questo punto con la nuova versione di Gnash, abbiamo risolto il problema del flash, quindi rimuovere i repo Sid. Per quanto riguarda i processi da controllare, consiglio l'installazione di htop, perchè oltre ad avere un ottima visione dei processi, lo si può utilizzare anche per Killare, dato che mi è capitato che da terminale utilizzando direttamente il comando Kill PID, questo falliva. Synaptic non si avvia dal menu di Gnome, la soluzione naturalmente è d'avviarlo da terminale come root. Per quanto riguarda l'audio non funzionante, ricordarsi di caricare il modulo e riavviare:

 

# sh -c 'echo "kldload snd_hda" >> /etc/modules'

# init 6

 

ora si può partire con l'utilizzo di Debian GNU/kFreeBSD, con flash funzionate per la visione di Youtube, a questo proposito ricordo inoltre che nei repo Sid, si trova Minitube, funzionante, e magari si può anche installare l'utimo Kernel il kfreebsd-8.2-1-amd64. Per quanto riguarda il problema con il mount della partizione UFS da Linux, ricordo che con gli ultimi kernel è stato tolto il supporto alla lettura/scrittura, solo provvisoriamente, quindi utilizzare il Kernel 2.6.36, e seguire questa guida per la ricompilazione con suppoto UFS, oppure scaricarlo direttamente da questi link: 2.6.36-amd64 oppure 2.6.36-i386.

 

enjoy πŸ˜‰

Info su installazione Debian GNU/kFreeBSD con ZFS

 

Metto nero su bianco qualche informazioni su Debian GNU/kFreeBSD con filesystem ZFS, dato che in rete non è che ci sia tanto, o meglio, non sono in tanti quelli che hanno un installazione su hard disk ed un blog dove condividere l'esperienza. Inizio subito col segnalare che al momento si può installare solo su sistemi a 64bit-amd64.

Download kfreebsd-zfs-amd64

Download ultima versione febbraio 2011

La prima parte dell'installazione procede velocemente, quando si arriva al partizionamento del disco, le cose diventano lentissime. Una volta create le partizioni di  / e swap, l'installer ci metterà circa 4-5 minuti per avviare la finestra di conferma di scrittura dei dati su hard disk, ed altri 6-7 minuti per formattare la partizionie (15G) ed avviare l'installazione del sistema di base. Preciso questo, in quanto nei 2 procedimenti lentissimi sopra elencati, e facile credere che qualcosa sia andato storto e quindi abortire l'installazione, causa anche una ingannevole finestra blu totalmente immobile. Il resto dell'installazione fila liscia, e quando si arriva all'installazione di Grub, bisogna per forza installarlo nel MBR, anche se al riavvio non troveremo più le altre voci dei diversi OS, questo perchè abbiamo bisogno di conoscere l' uuid (il comando blkid non dà l'uuid della partizione zfs), e la partizione zfs da linux non si monta. Una volta avviato Debian GNU/kFreeBSD, montiamo una partizione ext3 (con ext4 non funziona, o comunque io non so come montarla):

identificare la partizione:

$ ls /dev/|grep ^ad

montarla:

# mount -t ext2fs /dev/adXX /mnt

a questo punto copiamo grub.cfg nella partizione ext3

# cp /boot/grub/grub.cfg /mnt/grub.cfg.kfreebsd

adesso non ci rimane che ripristinare da cd live Grub, per riavere tutti i nostri OS, ed una volta avviato dalla nostra distribuzione abituale, possiamo copiare il menuentry del file grub.cfg.kfreebsd in /etc/grub.d/40_custom, e quindi poi fare un update-grub per trovare la voce di Debian GNU/kFreeBSD 8.1-1-amd64 nel menù di Grub.

es: menuentry:

menuentry 'Debian GNU/kFreeBSD, with kFreeBSD 8.1-1-amd64' –class debian –class gnu-kfreebsd –class gnu –class os {
    insmod part_msdos
    insmod zfs
    set root='(hd0,9)'
    search –no-floppy –fs-uuid –set d33229d75b9005cc
    echo            'Loading kernel of FreeBSD 8.1-1-amd64 …'
    kfreebsd        //@/boot/kfreebsd-8.1-1-amd64.gz
    insmod part_msdos
    insmod zfs
    set root='(hd0,9)'
    search –no-floppy –fs-uuid –set d33229d75b9005cc
    kfreebsd_module_elf    //@/lib/modules/8.1-1-amd64/opensolaris.ko
    kfreebsd_module_elf    //@/lib/modules/8.1-1-amd64/zfs.ko
    insmod part_msdos
    insmod zfs
    set root='(hd0,9)'
    search –no-floppy –fs-uuid –set d33229d75b9005cc
    kfreebsd_module        //@/boot/zfs/zpool.cache type=/boot/zfs/zpool.cache
    set kFreeBSD.vfs.root.mountfrom=zfs:debian-ad0s9
    set kFreeBSD.vfs.root.mountfrom.options=rw
}

 

enjoy πŸ˜‰

ZFS on Linux su Debian Squeeze

 

 

Negli ultimi giorni si è parlato molto di ZFS on Linux, ed io lo sto seguendo anche per l'interesse che nutro verso Debian GNU/kFreeBSD. Quindi ho deciso di provare questo modulo su Debian Squeeze, dopo aver provato anche zfs-fuse. Sul sito previa registrazione si possono scaricare i pacchetti deb-rpm per Fedora-Ubuntu-Rhel 6, altrimenti seguire questi passi:

Requisiti:

# apt-get install build-essential gawk alien fakeroot libz-dev uuid-dev libblkid-dev linux-headers-$(uname -r)

Download ed installazione SPL (Solaris Porting Layer)

$ git clone git://github.com/behlendorf/spl.git

$ cd spl

$ ./configure

$ make deb

dpkg -i *_amd64.deb

Download ed installazione ZFS

$ git clone git://github.com/behlendorf/zfs.git

$ cd zfs

$ ./configure

$ make deb

# dpkg -i *_amd64.deb

# modprobe zfs

facciamo un controllo dei moduli:

root@debianbox:/home/edmond# lsmod |grep zfs
zfs                   649794  0
zcommon                26409  1 zfs
znvpair                24225  2 zfs,zcommon
zavl                    4092  1 zfs
zlib_deflate           17650  1 zfs
zunicode              316550  1 zfs
spl                    76140  6 splat,zfs,zcommon,znvpair,zavl,zunicode
 

root@debianbox:/home/edmond# dpkg -l |grep zfs
ii  zfs                                  0.5.2-2                              ZFS Library and Utils
ii  zfs-devel                            0.5.2-2                              ZFS File System User Headers
ii  zfs-modules                          0.5.2-2                              ZFS File System
ii  zfs-modules-devel                    0.5.2-2                              ZFS File System Headers and Symbols
ii  zfs-test                             0.5.2-2                              ZFS File System Test Infrastructure
 

Benchmark Debian GNU/kFreeBSD con ZFS VS Debian GNU/Linux

 

 

 

Dopo vari Benchmark fatti da Phoronix su Debian GNU/kFreeBSD, ed alcuni fatti anche da me, in privato, questa volta mi sono deciso ad anticipare (forse) Phoronix, facendo dei test su Debian GNU/kFreeBSD kernel 8.1-1_amd64 con filesystem ZFS e Debian Gnu/Linux con kernel 2.6.36_amd64 e filesystem ext4. La mia prima impressione, lo dico subito, è che la musica sta cambiando e cioè, Debian GNU/kFreeBSD pian pian sta crescendo e con il nuovo filesystem ZFS si sta "avvicinando" a Debian GNU/Linux, anche se c'è ancora tanto lavoro da fare. I test li ho eseguiti su un pc con queste caratteristiche:

 

 

 

Immagine 1 = Debian GNU/Linu

Immagine 2 = Debian GNU/kFreeBSD

e così via per tutti i test:

 

Dai test di compressione risulta che Debian GNU/kFreeBSD è più performante nella compressione LZMA e Gzip, del 17% e del 19%.

 

In questo test di processione dell'immagine si equivalgono, addirittura rispetto ai test fatti da Phoronix , in proporzione c'è un incredibile recupero da parte di Debian GNU/kFreeBSD nei confronti di Debian GNU/Linux.

Leggi tutto “Benchmark Debian GNU/kFreeBSD con ZFS VS Debian GNU/Linux”

Debian GNU/kFreeBSD ok black screen ma problema GDM3

 

 

Oggi ho fatto gli aggiornamenti su Debian GNU/kFreeBSD, era un pò che non li facevo e quindi erano molto sostanziosi. Come al solito gli aggiornamenti li ho fatto passando in ttyv0, ed al riavvio mi sono accorto che era stato risolto il problema del black screen al boot, all'inizio non funzionava il mouse pur avendo xorg.conf configurato correttamente, ma fortunatamente dopo un ulteriore riavvio ha iniziato a funzionare. A questo punto mi trovo di fronte alla schermata di login di GDM3, inserisco nome utente e password e non si avvia nulla, passo in ttyv0, e dò il comando htop, e subito noto che due processi portano le mie 2 cpu al massimo. Un processo riguarda upower e riesco a killarlo, l'altro processo invece riguarda GDM3, impossibile da uccidere. Volendo usare a tutti i costi Debian GNU/kFreeBSD ho usato un workaround:

Passare in ttyv0:

# rm /tmp/.X0-lock

# apt-get remove gdm3 && apt-get install gnome-desktop-environment

# init 6

che significa che abbiamo rimosso GDM3 in attesa della risoluzione del bug, ed alla stesso tempo abbiamo installato GDM, che come si può vedere dall'immagine sotto, la box non ha più dei processi strani che ciucciano risorse, rendendo la box "veloce e stabile".

Video installazione Debian Gnu/kFreeBsd

 

 

 

 

 

Ho voluto fare un video di installazione di Debian Gnu/kFreeBsd su virtualbox per far conoscere la semplicità del nuovo debian installer, ma soprattutto far vedere che funziona :). Diciamo che adesso a differenza della guida che ho fatto tempo fa alcuni bug sono stati risolti e a differenza di allora non dobbiamo mettere mano a xorg.conf aggiungendo delle  opzioni per farlo funzionare. Adesso rifacendo una nuova installazione su hard disk non ho avuto grossi problemi, la mini.iso che ho usata è questa  ed una volta finito l'installazione e riavviato, tutto è andato bene o quasi. Se al riavvio abbiamo lo schermo nero e vediamo soltanto il mouse, entriamo in ttyv1 o successive e comandiamo un:

# rm /tmp/.X0-lock

sinceramente non ho ancora provato a capire dove è il problema.

quindi:

$ startx

se all'avvio su dektop appare questo errore:

andare in /etc/fstab e commentare questa riga;

#fdesc           /dev/fd         fdescfs rw              0       0

ed aggiungiamo anche le nostre partizioni linux/dati inserendo qualcosa di simile, adattandolo alle vostre esigenze.

/dev/ad0s6     /mnt/dati       ext2fs   rw              0       1

Gnu/Linux……un sentimento reciproco πŸ™‚ ….generazione morta πŸ™‚

Debian GNU/kFreeBSD compilare il kernel

 

Come compilare il kernel in Debian GNU/kFreeBSD?, col metodo Debian o con quello FreeBsd? Diciamo che per quelli come me che usano prevalentemente Debian, all'inizio si trovano un pò spaesati, forse per la troppa facilità πŸ™‚ ,ma questo è normale quando ci si avvicina ad un qualcosa che non conosci bene e devi imparare. Comunque il mio sistema è:

edmond@GnuKfreeBsd:~$ uname -a
GNU/kFreeBSD GnuKfreeBsd 8.1-1-686-smp #0 Tue Aug 17 23:24:32 CEST 2010 i686 i386 Intel(R) Core(TM)2 CPU          6600  @ 2.40GHz GNU/kFreeBSD

per iniziare la compilazione dobbiamo avere un pò di strumenti quindi:

# apt-get build-dep kfreebsd-8

poi:

# apt-get source kfreebsd-8

# cd kfreebsd-8-8.1

andare nel percorso del file .config della nostra architettura:

esempio:

/home/edmond/kfreebsd-8-8.1/debian/arch/i386/686-smp.config

ed effettuare i cambiamenti.

step finale:

# dpkg-buildpackage opzione_di_compilazione

esempio:

# dpkg-buildpackage -B -uc

fare riferimento al man dpkg-buildpackage