(Solved) Begin: Running /scripts/local-block

 

(Solved) Begin: Running /scripts/local-block

(Solved) Begin: Running /scripts/local-block

Questo tipo di errore è figlio di quest'altro "start job is running for dev-disk-by…(1min 30s)", che generalmente indica un problema con la partizione di swap. Quando si hanno più distro su uno stesso hard disk è cosa comune condividere la partizione di swap, ma purtroppo questa ultima genera questo tipo di errore, facendo sì che il boot prende molto tempo, bloccandosi prima su "Begin: Running /scripts/local-block" e poi su "start job is running for dev-disk-by…(1min 30s)". Questo tipo di errore si risolve aggiornando initramfs.

# update-initramfs -u -k all

per conoscere uuid:

# blkid

(Solved) Begin: Running /scripts/local-block

enjoy πŸ˜‰

 

(Solved) /proc/devices: No entry for device-mapper found

 

(Solved) /proc/devices: No entry for device-mapper found 

(Solved) /proc/devices: No entry for device-mapper found. Dopo aver compilato il kernel 4.8 su Debian Stretch/Sid, l'ho installato anche su Debian Jessie, e mi sono ritrovato lanciando il comando update-grub, con l'errore "No entry for device-mapper found". Per risolvere il problema bisogna ricompilare il kernel ed abilitare il modulo device-mapper. Per verificare se è presente:

# lsmod | grep -i dm-mod
# modinfo dm-mod

riepilogando:

$ wget https://cdn.kernel.org/pub/linux/kernel/v4.x/linux-4.8.12.tar.xz
$ tar xvf linux-4.8.12.tar.xz
$ cd linux-4.8.12/
$ cp /boot/config-$(uname -r) .config
$ make menuconfig

poi abilitare il modulo in Device Drivers –> Multiple devices driver support (RAID and LVM) –> Device mapper support

(Solved) /proc/devices: No entrfor device-mapper found (Solved) /proc/devices: No entry for device-mapper found(Solved) /proc/devices: No entry for device-mapper found

salvare, e dopo aver ricompilato, riavviare:

# make -j8;make modules -j8;make modules_install -j8;make install
# reboot

enjoy πŸ˜‰

 

How to compile kernel 4.8.12 on Debian Stretch/Sid

 

How to compile kernel 4.8.12 on Debian Stretch/Sid

How to compile kernel 4.8.12 on Debian Stretch/Sid. Nella categoria Kernel ci sono diverse guide su come ricompilare un kernel, ma dopo qualche anno che non lo facevo più, ho dovuto rimetterci mano perchè mi serve abilitato il modulo UFS, per la scrittura delle partizioni con Debian Gnu/kFreeBSD e FreeBSD. Al momento della compilazione si è verificato un errore, che successivamente ho capito essere un bug, quindi di seguito anche la soluzione:

Installare l'occorrente per la compilazione:

$ sudo apt-get install git fakeroot build-essential ncurses-dev libssl-dev bc
$ sudo apt-get --no-install-recommends install kernel-package

Scaricare l'ultimo kernel, da kernel.org, al momento il 4.8.12:

$ wget https://cdn.kernel.org/pub/linux/kernel/v4.x/linux-4.8.12.tar.xz
$ tar xvf linux-4.8.12.tar.xz
$ cd linux-4.8.12/
$ cp /boot/config-$(uname -r) .config
$ make menuconfig
$ make-kpkg clean
$ fakeroot make-kpkg --initrd --revision=1.0.UFS kernel_image kernel_headers -j12
$ cd ..
$ sudo dpkg -i linux-image-* linux-headers-*

Quello sopra è il metodo standard per la compilazione del kernel, ma attualmente per un bug la compilazione fallisce restituendo un errore del tipo:

"make[2]: *** No rule to make target 'debian/certs/benh@debian.org.cert.pem', needed by 'certs/x509_certificate_list'.  Stop"

"No rule to make target 'debian/certs/benh@debian.org.cert.pem')"

A questo punto ho provato a commentare senza successo nel .config le voci:

CONFIG_MODULE_SIG_KEY=""
CONFIG_SYSTEM_TRUSTED_KEYRING=y
CONFIG_SYSTEM_TRUSTED_KEYS=""

ma al momento di lanciare il comando make menuconfig, in automatico la stringa CONFIG_SYSTEM_TRUSTED_KEYRING=y, viene attivata. Per risolvere il problema bisogna modificare il file .config abilitando quello di cui si ha bisogno, nel mio caso il modulo UFS, e poi lanciare make localmodconfig

$ make localmodconfig 

invece di:

$ make menuconfig

How to compile kernel 4.8.12 on Debian Stretch/Sid.

enjoy πŸ˜‰

 

( Solved ) OwnCloud Maintenance Mode

 

Solved OwnCloud Maintenance Mode

Solved OwnCloud Maintenance Mode

Dopo ogni aggiornamento di ownCloud, quando si cerca di accedere al pannello di controllo, il messaggio che appare è quello nella figura sopra. OwnCloud in Maintenance Mode. Per risolvere il problema:

sudo /var/www/owncloud/config/config.php

ed alla voce maintenance sostituire "true" con "false". Dopodichè ricaricare la pagina e procedere con l'aggiornamento.

Solved OwnCloud Maintenance Mode

enjoy πŸ˜‰

 

(Solved) Problemi con Kodi su Raspberry pi 2 e Debian Jessie

 

Dopo avere installato Debian Jessie pura su Raspberry pi 2, che io chiamo RaspJessie, ho avuto dei problemi con Kodi, tutti imputabili al fatto che creando un nuovo utente, questo non aveva i permessi di input, per la tastiera ed il mouse e quelli video. Lanciando Kodi il primo errore che si è presentato è stato: failed to open vchiq instance, che si risolve cambiando l'utente che lancerà kodi:

sudo nano /etc/default/kodi

e sostituire l' utente kodi. Poi verificare i gruppi per l'utente Kodi e il nuovo utente RaspJessie, aggiungendoli ai gruppi, video ed input:

$ id kodi
$ id utente_RaspJessie

quindi:

$ sudo usermod -a -G video utente_RaspJessie
$ sudo usermod -a -G input utente_RaspJessie
$ sudo usermod -a -G input kodi

e poi logout.

 

enjoy πŸ˜‰

 

Problema driver nouveau su Debian Jessie

 

Problema driver nouveau su Debian Jessie

 

In una nuova installazione di Debian Jessie, al primo avvio ho avuto un problema con il server X, ed andando in tty1 ho notato subito che il problema era relativo ai driver nouveau. Non ho investigato troppo sul problema, ma per chi possiede una scheda video Nvidia, può risolvere con:

 

# apt-get install nvidia-kernel-common module-assistant nvidia-glx nvidia-xconfig

# m-a -i prepare

# m-a a-i -i -t -f nvidia-kernel

# depmod -a

# nvidia-xconfig

 

Forzare la rimozione del modulo nouveau

 

# rmmod -f nouveau

 

poi:

 

# /etc/init.d/gdm3 start


Molto probabilmente l'ultimo comando non farà avviare gdm3, ma basta riavviare il pc ed il tutto funzionerà correttamente.

 

enjoy πŸ˜‰

 

Errore: Abortire dpkg –configure -a

 

Ho deciso di abortire l'installazione di un pacchetto su Debian Wheezy, poichè mi ero accorto che la cosa prendeva troppo tempo e non sarebbe andata a buon fine:

 

$ sudo kill "pid"

 

una volta killato il processo d'installazione come è giusto che sia in questi casi appare l'invito ad eseguire:

 

$ sudo dpkg --configure -a

 

a questo punto però è successo che il comando precedente non faceva che reinstallare il medesimo pacchetto, quindi c'era bisogno di cancellarlo dalla memoria:

 

$ sudo dpkg --clear-selections

 

quindi:

 

$ sudo apt-get update

$ sudo apt-get upgrade

 

ed apparirà quasi sicuramente questo tipo di errore:

 

E: Impossibile impostare il blocco /var/cache/apt/archives/lock – open (11: Risorsa temporaneamente non disponibile)
E: Impossibile bloccare la directory /var/cache/apt/archives/


si risolve con:

 

$ sudo rm /var/cache/apt/archives/lock

 

 

(Solved) Blocca schermo non funzionante su Debian Wheezy/Sid e Mate

 

Sulla mia nuova installazione di Debian Sid con Mate, mi sono accorto che il Blocca schermo nel menu  Sistema non funziona, praticamente cliccandoci sopra non succede nulla. Siccome è una funzione per me importantissima, ho cercato di "sbloccare" la situazione da terminale:

 

$ mate-screensaver-command --lock

 

adesso funziona  πŸ™‚

 

enjoy πŸ˜‰

(Solved) Synaptic non si avvia

 

Quando synaptic non si avvia dal menu si rimane spiazzati, pensando a quale grave problema possa essere successo. La verità è molto più semplice, e la causa 99 volte su 100 è dovuta allo smanettamento all'interno delle "Applicazioni d'avvio". Infatti bisogna controllare che non sia stata deselezionata la voce "Agente di autenticazione per PolicyKit".

 

enjoy πŸ˜‰

(Errore Compilazione) can't build with source format '3.0 (quilt)

 

Stavo compilando un programmino, quando mi si è presentato uno strano errore dopo aver lanciato dpkg-buildpackage:

 

dpkg-source: error: can't build with source format '3.0 (quilt)': no upstream tarball found at ../shellinabox_2.14.orig.tar.{bz2,gz,lzma,xz}
dpkg-buildpackage: error: dpkg-source -b shellinabox-2.14 gave error exit status 255

 

ho risolto in maniera grezza, andando a cancellare il file format, presente nella cartella /debian/source.

 

enjoy πŸ˜‰